C’è musica nell’anima…

…la luna era arrivata quasi alla sua rotondità. La mia amica mi fece notare che aveva un colore un po’ rossiccio. Forse annunciava qualche cambiamento?
I musicisti non erano illuminati da lei. Lei schiariva solo i nostri volti. La musica iniziò dolcemente. Ci misi un po’ prima di sentirla “dentro” e quando accadde io danzai nella mia città. Nella danza mi avvicinavo e allontanavo da uno sconosciuto. I nostri corpi erano leggeri e morbidi. Leggiadri si muovevano nell’aria. I musicisti si fermarono per prendersi gli applausi del pubblico, ma noi continuammo la nostra danza. Le nostre bocche s’ incontravano nella leggerezza dell’essere ed io seppi di aver finalmente trovato colui che conoscendo la mia e la sua città voleva passeggiare tutta la notte con me…

…non sono sicura di poter venire con te, nella tua città, un giorno. Non sono sicura di poterti dare qualcosa, se non la mia semplice presenza. Vorrei ascoltarti mentre camminiamo, tenermi al tuo braccio che mi dà la certezza dell’appoggio, mentre mi racconti una cosa qualunque; ma per avere tutto questo c’è bisogno di essere molto diversi da come siamo oggi. E’ necessario aver compreso quale passaggio è la nostra vita e se abbiamo trovato il coraggio di viverla…
… sto attenta a non oltrepassare la linea rossa di confine, perché non so bene dove mi porterebbe, ma soprattutto non so dove tu possa essere. Non so cosa sono venuta a fare nella tua vita, oggi; se ci sono solo di passaggio, semplicemente per incontrare un vecchio amico…

…caro amico, oggi darti l’ultimo saluto è stato più semplice di quanto pensassi. Sei tornato ad essere semplicemente cenere. Hai lasciato questa vita nello stesso modo con cui l’hai vissuta: di passaggio. Schivo di una mondanità che in realtà apparteneva al tuo mondo, ma che rare volte ha visto la tua presenza, te ne sei andato senza troppo rumore anticipando ancora una volta il ritmo del tuo tempo. Questa volta hai costretto il tuo corpo ad un giro troppo stretto e lui ha ceduto, semplicemente.

Anonimo

Explore posts in the same categories: Caffè Letterario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: