Tolleranza o Accettazione?

La  bellissima frase sulla tolleranza, che scrive Marco, nel commento riferito all’articolo  “Il cosiddetto spirito materno”, mi dà un ottimo spunto per riflettere su questo tema, che essendo molto difficile, mi scuso per qualche estremizzazione e schematizzazione.

Pasolini sosteneva che la tolleranza era cosa diversa dall’accettazione. La definiva, una forma garbata di razzismo, perchè “io ti tollero fin quando tu diventi come me”, mentre: “io ti accetto per come tu sei fatto”.
Sono voluto andare a vedere che cosa dice il nostro vocabolario italiano, che recita quanto segue:
Tollerare: – avere la capacità fisica e spirituale di sopportare qualcosa che in sé sia o potrebbe essere mal tollerabile; permettere o accettare idee e comportamenti diversi dai propri ecc…-
Accettare: – acconsentire a ricevere qualcuno o qualcosa; accogliere ecc…

Penso che Pasolini abbia avuto ragione, conosceva l’anima meglio di noi.
Provo allora, a fare emergere, quello che potrebbe sembrare ” il pelo nell’uovo”, scrivendo le associazioni che queste due parole mi suscitano.
Sopportare: educazione, rispetto, fatica, adeguamento a doveri, ecc…
Accogliere: desiderio di conoscere la diversità, comprendere, arricchirsi, dare…amare.
Noi genitori, non tolleriamo nostro figlio, lo accogliamo.
Tolleriamo o accettiamo gli extracomunitari?
Tolleriamo o accettiamo il diverso che è dentro di ognuno?

Tentare di accogliere ed esprimere la diversità fa paura agli individui e fa tremare il mondo e i suoi potenti, perché la terra sarebbe priva di qualunque tipo di guerra.

Mi capita spesso di sentir dire degli extracomunitari, che “noi gli diamo tutto, ma loro non accettano le nostre regole”. Penso che dobbiamo distinguere fra regole e leggi. Ci sono le nostre leggi democratiche che hanno bisogno di essere modificate, salvaguardate e rispettate. Le leggi di uno Stato definito di diritto, devono allargare gli spazi e non restringerli, proprio perché esse possano “accogliere” e regolare le diversità nel rispetto di ognuno.
Vivere la diversità come ricchezza, come scambio, impedisce di averne timore e di non combattere chi é diverso, ripudiando tutte le regole e leggi che sono contrarie alla libertà reciproca.
Incontrare una donna mussulmana che si copre la testa perché credente, non può suscitare, sopportazione, irritazione o condanna, ma semplicemente, distinzione, diversità. Tollerandola, spererò che alla fine se lo tolga, perché ritengo il suo atteggiamento inadeguato. Accettarla farà solo vedere che esistono modi diversi. Questo può nel futuro, portare cambiamenti o rimanere inalterato, purché qualunque delle due situazioni scaturisca da scelte e rispetto.

Qui credo, si apra un altro gran tema interessante, la laicità dello Stato.
Cita il nostro vocabolario: Laico – non appartenente al clero -.
Dico io: lo Stato è una proprietà di tutti e di nessuno. Solo uno stato laico può difendere le verità di ognuno.
Indubbiamente è un tema difficile e che coinvolge profonde emozioni, dove la coscienza di se stessi é importante. Non voglio, quindi, esaurire l’argomento o peggio, avere la verità. Tento però, di chiudere il cerchio aperto all’inizio del mio articolo, con qualche riflessione e qualche domanda: se ognuno di noi non sente il bisogno di ascoltare e rispettare il proprio spazio, come può accogliere e amare quello degli altri? Siano essi extracomunitari, o semplicemente nostri partner. Conoscere, accettare e rispettare ciò che siamo, non ha bisogno di una verità o di essere tollerato, ma solo della capacità di amare. E’ questo, allora, che abbiamo forse perduto?

Carlo

Annunci
Explore posts in the same categories: L'opinione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: