Pensierini della notte

Cos’è che ti fa sentire nuovamente l’amore, quando ti sembra che il tuo cuore sia morto? Come riconosci colui che ti passa accanto, e che potrebbe essere quello che ti fa nuovamente fremere? Io so di non saper palpitare più per nessuno. E il mondo mi appare solo e disperato. Davvero esistono città invisibili? O è solo frutto della nostra fantasia per respirare?

E’ il mondo delle donne quello che più mi attrae? Quel modo così contorto di affrontare la vita, che ci allontana dall’altra parte della terra. Io non so più come avvicinarmi a quei rappresentanti, mi sembra che la terra ne sia così povera che stento a vederli. Li cerchiamo ovunque, ma spesso troviamo solo delle fotocopie sbiadite!

Non so se il modo di farmi notare possa essere quello delle assemblee. Riunioni con i pochi eroi rimasti a presidiare le stanze ormai sgombre anche dei mobili. Le pareti squallide riflettono persone rimaste in epoche lontane. Le stanze per noi sono divenute il video di un computer e ci parliamo on-line, ma sono voci che non si sentono, volti che non si vedono, progetti che non esistono. E che riamane allora a quegli eroi di altri tempi? I pranzi, le cene, …Le Feste dell’Unità. E a noi? L’amaro di una bocca che non sa più parlare.

Explore posts in the same categories: Caffè Letterario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: