Il preludio

Ogni volta che trascorro il tempo con voi è come se leggessi un bellissimo libro. Sentire le città invisibili che “vi abitano” mi appassiona e mi nutre. Questi sono i viaggi che io desidero più d’ogni altro.
La vostra idea del preludio, mi ha fatto pensare a lungo. Avete ragione, esso è quel luogo dove la sensazione di piacere o di dolore non esiste. E’ quello spazio che prelude, appunto, tutto questo e che non ti fa né star male e né star bene. Dove il contatto non c’è, ma anche dove tu inizi a sentire qualcosa che non ti piace che ti disturba, che non ti lascia “vivere”. Io voglio essere lì, in quello spazio dove posso far sentire che da quel preludio può nascere musica. Spesso mi capita di incontrare chi non vede le proprie note. Altri arrivano dove il cuore sì “spaura”. E’ lì che voglio essere, a sostenere questi cuori. Lì dove lo scheletro spaventoso della solitudine ti assale, io voglio esserci!
Anonimo

Explore posts in the same categories: Caffè Letterario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: