-Equilibrio preesistente

Sono sola. Sono entrati in casa per fare colazione ed io sono rimasta in piedi qui tra i fiori, accanto al muro. E’ molto presto, non è ancora l’ora della lezione. I fiori nuotano come pesci intrisi di luce nell’acqua di un verde cupo. Prendo uno stelo in mano. Io sono lo stelo. Ero ancora sola e non del tutto riposata, così decisi di tornarmene a letto. Non valeva la pena restare alzata stanca a pensare a questioni che non erano di mio gradimento. Un giorno mi alzai, come al solito erano entrati per fare colazione. Vidi che il mio fiore era morto. Da quel momento i miei giorni diventavano sempre più vuoti. Mi ero paragonata, pochi giorni prima, ad uno stelo e anche se la cosa era alquanto disperata e così vuota, ero uno stelo vivo. Ora era morto. Mi ero così convinta del legame che univa i nostri destini che non potei fare a meno di pensare che quella, era la mia stessa sorte. Stavo impazzendo, stavo male. Non dicevo niente a nessuno. Mi tenevo pensieri, considerazioni e fatti chiusi dentro di me, in una gabbia, ma era una gabbia troppo piccola e poco resistente per contenerli. Volevano uscire come bestie inferocite. Passarono altri giorni, non cambiava nulla, anzi peggiorava. La gabbia si stava rompendo, lo sentivo. Non mi confidavo, non urlavo, tutto dentro di me. Non volevo essere pazza, ma non ce la facevo più. Un giorno decisi di uccidermi, buttarmi dalla finestra della cucina, dove giaceva il vaso che aveva portato con sé lo stelo ormai morto. Mi avvicinai alla finestra, ora potevo urlare, farla finita, smettere, non avevo paura, ero pronta, un’ultima occhiata al vaso e…mi fermai. Rimasi a guardare il vaso dove ora era cresciuto un nuovo fiore, un nuovo stelo. Fu la mia rinascita, purtroppo poco tempo dopo morii, ma la mia è l’unica tomba in  cui non leggi data di nascita e quella di morte, lì puoi leggere: “ Maria Lovani, un fiore rinato”.

Andrea

Explore posts in the same categories: Appunti sui Polsini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: