-Le lettere di Criside

osho,osho!Ma chi ti assicura che tutti fuggono da se stessi?Forse coloro che si cercano ancora,che non hanno trovato equilibrio con se stessi né con gli altri,o,più semplicemente,coloro che superbamente non si accontentano mai……o che non sanno apprezzare ciò di cui dispongono?O,meglio ancora,coloro che non sanno assumersi le proprie responsabilità?Osho dovrebbe sapere che non c’è solo il purgatorio e che questa vita di passaggio può diventare un paradiso se la sappiamo intraprendere con serena onestà!

E’ vero che non è mai troppo tardi per guarire e che -tutte dovrebbero avere il coraggio della tua compagna- ma non trovi,Gotam,che forse non tutte hanno la stessa fortuna (pensa a tua madre)di trovare “la persona giusta”,come ti ritieni di essere tu per la tua compagna? Pensa un pò:io ho trovato lo stesso suo coraggio DA SOLA,senza nessuno che mi leccasse le ferite,né che-dovesse impostare momenti terapeutici tesi a rimarginare un pò la ferita- .Sapessi quante volte quel gelato che ti piacerebbe mangiare invece di stare a consolare la tua compagna,io me lo mangio DA SOLA.Come è facile criticare chi invece non ce la fa a rinventarsi una vita serena,eh?Ripensa a tua madre e vai con lei ,qualche volta,a mangiarti un gelato mentre l’aiuti a rimarginare qualche ferita che sicuramente si è fatta proprio per proteggere te!

Agata carissima,sono rimasta colpita dalle tue parole,perchè denunciano una profonda tristezza ma, di contrasto,un gran desiderio di “riprovarci”,di riprendere il cammino interrotto -tanti anni fà-.Immagino che qualcosa o qualcuno ti freni dal rimetterti in discussione,invece sarebbe meraviglioso che tu riuscissi a riappropriarti di te stessa.Anche io ho 50anni, 2 anni fa mi sono separata e mi arrangio come posso per recuperare un pò del tempo perduto.Un luogo dove ritrovarsi alla nostra età non è facile da trovare,ma puoi iniziare da te stessa uscendo con un’amica.Sono tante le cose che si possono fare e che poco a poco ti ridanno il senso della vita,basta rimettersi in movimento si può giungere in posti anche inimmaginati,l’importante è porsi serenamente alla ricerca del “risentire emozioni”.

Criside

Explore posts in the same categories: Lettere ad Atlantide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: