-Quel filo rosso…

Mi ha incuriosito il nome atlantide e mi ha riportato alla mente il mio dolce bambino ke a tre anni in una trance mi disse ..mamma parlamene perke’ io già da allora ero la tua bambina.
Ora mio figlio ha 26 anni, ma ad agosto scorso all’uscita di un concerto di musica reggae a Focene fatto da Rifondazione, due ragazzetti di 17 e 19 anni con svastike tatuate e croci celtike lo hanno accoltellato ed ucciso nella maniera piu’ brutale e folle ke possa esserci tanto da lasciargli stampato il manico del pugnale nel costato.
Il mio dolcissimo figlio era con la sua ragazza la sua unica colpa e’ stata di trovarsi nel luogo e nell’ora sbagliata, in quanto i due hanno atteso gli ultimi ke uscivano.
La mia anima e’ appesa a quel sottile filo rosso ke ci unisce e ke mai potra’ essere reciso.
Dalla giustizia terrena non mi aspetto nulla uno e’ figlio del maresciallo dei carabinieri che ha condotto le indagini.
La mia certezza ke la sua energia e’ sempre con me e ke va evolvendosi sempre di piu’ sino alla grande luce, e ke presto con il mutamento che ci sara’ saremo due anime unite.

Morgana

Annunci
Explore posts in the same categories: Lettere ad Atlantide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: