-Che fine ha fatto la Moschea di Colle Val D’Elsa?

Se tutto così chiaro, semplice e soprattutto pacifico, perchè un comune “democratico” non ha svolto un referendum consultivo fra la sua popolazione ?
Un amministratore di un ente pubblico non è stato messo lì per fare solo il politico, mirare ai grandi obiettivi della storia. In primo luogo è stato messo lì per ascoltare le esigenze ed i bisogni dei cittadini e per amministrare. Ora, dato che la democrazia è fare il volere della maggioranza, nel rispetto della minoranza, non si capisce come e perchè non si sia voluto contare questa maggioranza: se favorevole o contraria alla moschea.
Sul fatto dell’integrazione o meno dei mussulmani che ci sono. Infatti il problema non è quello di “quelli che ci sono”, ma delle moltitudini che sicuramente verranno.
Auguro sinceramente a chi ha grande fiducia nelle capacità di assorbimento di Colle che non ne rimanga deluso. Colle, “di sera”, non mi sembra proprio quella che era circa 30 anni fa. La gente “ha paura”: qualcosa vorrà pur dire …..

Alessandro

Explore posts in the same categories: Lettere ad Atlantide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: