-Un colloquio singolare!

Ci scrive una nostra cara amica dei colloqui che ogni tanto ha, attraverso e-mail, con l’ex marito. Qui di seguito ne riportiamo uno avvenuto pochi giorni fa:

-Lui: ti metto nell’auto alcuni abiti di nostro figlio, lavati. La maglietta a righe è lavata, non stirata, ed ho visto questa mattina che ha una gomma attaccata nel petto, non sapevo cosa fare. Ciao-

-Lei:che cosa avresti fatto se viveva con te?

-Lui: avrei provato a pulirla e lo avrei fatto comunque se l’avessi vista prima. Altrimenti lavanderia, altrimenti ricomprare. Insomma, mi sarei arrangiato, non bene ma ci avrei provato-

-Lei:allora perchè ti comporti in modo diverso? Perchè vive con me? Perchè secondo te devo essere io ad arrangiarmi? E’ un togliermi di rispetto e toglierti da tutte quelle piccole cose che spesso fanno la vita di tutti i giorni quando hai un figlio, e anche se non vive con te, devi sopportare insieme a me. Riprendi la maglietta e arrangiati!-

-Lui:Io credo che avere l’affidamento di un figlio significhi anche questo, nel bene e nel male. Tu vorresti l’affidamento per certi aspetti, per altri no-

ecc…ecc…

Le e-mail continuano, ma a noi è sufficiente così. Lei ci ha anche detto che ormai ha preso la cosa con molta ironia, e che a volte le ha fatto leggere anche al figlio, ridendo insieme. Questa volta però suo figlio, le ha detto che gli sembravano tutti e due un pò “fuori di testa”. E’ lei ha compreso che il saggio è suo figlio, decidendo di chiudere completamente un rapporto che non può essere sostenuto sotto una forma di rispetto e affetto reciproco per essere dei bravi genitori. Noi vogliamo dire semplicemente, questo: comprendiamo la sua tenacia, anche nelle piccole cose, nel tentativo di far prendere le responsabilità al padre, ma riteniamo che il modo di contrasto non sia la forma migliora. Le cose negative vanno messe in positivo e accettare la realtà, prendere atto chi sono gli altri e trovare il terreno giusto perchè il “saggio figlio” diventi un “saggio uomo”, tutto il resto non è importante. Buona fortuna cara amica, pensa di più alla tua strada e a quella di tuo figlio e lascia perdere chi in quella strada non c’è mai stato.

Annunci
Explore posts in the same categories: L'opinione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: