-Chi ha rotto il nostro equlibrio?

Oggi ho chiesto alla mia collega perchè avesse votato Forza Italia. Mi ha risposto che era stanca di tutte le fisime che ci facciamo noi italiani. L’attenzine ai cattolici, ai poveri, ai commercianti, agli studenti, ai professori a quelli del pubblico impiego ecc…ecc…. Annoiata e scocciata da questa sinistra che obbliga a rispettare tutte le regole, come se si dovesse essere dei bravi bambini! Il tutto solo per farci vivere tutti da poveri. La destra sta invece cercando di far divenire L’Italia più dinamica, più ricca, più leggera, meno pensierosa. Chi saprà fare arriverà, perchè le verranno date opportunità e chi non è capace a sfruttare questo, si deve arrangiare, è giusto così, lo Stato non ti può aiutare più di tanto! Guarda l’America, ha detto, tutto funziona, ma lì di sinistra non se ne parla! E’ vero, ho risposto, ma lì tutto è consono al sistema…”capitalististico”. I poveri rimangono poveri e i ricchi ricchi! L’assistenza si paga, la scuola si paga, la pensione non c’è, e nessuno fa il furbo perchè la legge di mercato è spietata e le loro leggi le fanno rispettare, e poi loro comunque pensano tutto in funzione della loro “nazione” che è qualcosa di importantissimo. Qui non potrebbe funzionare per la nostra cultura, ogni volta che facciamo una legge pensiamo a come disattenderla!  Se ne uscita con questa bella frase che penso si commenti da sola: “Guarda che non c’entriamo niente noi itaiani” chi ha rotto il nostro equilibrio sono gli extracomunitari, fino a che non sono arrivati loro non andava poi così male!”

Marzia

Annunci
Explore posts in the same categories: Lettere ad Atlantide

3 commenti su “-Chi ha rotto il nostro equlibrio?”

  1. camu Says:

    Guarda, sull’America probabilmente parli per sentito dire. Io ci abito invece e posso dirti che se hai un lavoro, l’assistenza sanitaria te la pagano loro, la pensione me la danno come in Italia, la scuola è gratuita fino alle superiori. E poi guardiamo bene l’Italia: se voglio andare dal dentista, devo aspettare 3 mesi per la lista d’attesa in ospedale, quindi finirò per andare da quello privato (75 euro una pulizia). Se ho un problema di salute, il mio ginecologo ha una lista d’attesa di 2 mesi al momento, quindi lo vedo privatamente (185 euro). Passiamo alla pensione: quanto percepiranno i cococo che lavorano adesso come muli? Sicuramente meno di quanto prenderò io qui in America (quindi non diciamo che qui la pensione non c’è, forse è il contrario). Finiamo con la scuola: quanto costano i libri alle superiori? Qui li paga la Provincia (la Contea, per essere precisi) se si rientra in certe fasce di reddito, mentre in Italia i buoni del ministero spettano sempre ai soliti furbi e fortunati. Non se ne può più di sentire la gente che pensa che l’America sia il male, e che tutto sia a pagamento: l’Italia è molto peggio, te lo dice uno che ha vissuto in entrambi i posti. Se non sei della mia opinione, prova a prenotare una visita per una mammografia in Italia in ospedale, io ti dirò quanto tempo ci vuole qui, e quanto mi costa: 1 settimana e 15 dollari (il ticket).

  2. camu Says:

    Per puntualizzare: l’esempio del dentista (75 euro) e del ginecologo (185 euro) si riferiscono all’Italia, e sono casi concreti di mie amiche che mi raccontano come vanno le cose.

  3. atlantide Says:

    Siamo d’accordo con te Camu, l’Italia è purtroppo un paese da abbandonare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: