Autocoscenza del XXI sec.? Ci proviamo?

Care tutte,
é da tanto che penso di scrivervi ma fino ad ora il momento non ha
coinciso con le parole per rivelare il mistero della scrittura che
appartiene ad ognuna di noi….
Bene! Inizio…. sono una donna che scrive da terra arida, che ha scelto di
vivere senza smettere di porsi quegli interrogativi assilanti che ci
caratterizzano e come un’assetata ha sempre cercato un qualsiasi mezzo
attraverso il quale comunicare, esprimere, capire, confrontarsi.
Ho passato gli ultimi 10 anni alla ricerca di sperimentare modi diversi di
stare assieme alla conquista di un’autenticità personale che senza altre
compagne, sorelle, amiche é impossibile raggiungere.
Il desiderio continuo della libertà femminile che unica puo’ portare ad
una comprensione della realtà ed una conseguente elaborazione di
“strategie di sopravvivenza passiva e attiava” adatte all’angosciante
periodo storico che stiamo vivendo, mi porta, oggi, a inviarvi questa, con
tutto l’imbarazzo e anche il coraggio di chi é consapevole che
l’esistenza si specchia nella mia, tua, vostra, nostra vita.
E oggi, a 31 anni, dopo innumerevoli fallimentari tentativi di adattamento,
non trovando altro mezzo per dichiarare guerra ad un sistema che mi
reprime sempre di più, lancio un appello a voi poche, conosciute e
sconosciute ma sicuramente familiari, per aprire uno spazio che sia nostro,
libero da giudizi, che sia fuori da tutti schemi che impediscono la
comunicazione  fertile ma vera, come solo la scrittura puo’ dare. Una
boccata d’aria che mi permette di respirare.
Nessun forum, dunque, nessun blog, nessuna sperimentazione di gruppo con
cadenze puntuali ma solo parole, parole da leggere e scrivere, quelle di
cui oggi ho bisogno….
Lavoro, potere, relazioni, matrimonio, maternità, giustizia,
autodeterminazione, Differenza, continuano ad essere temi che strozzano il
desiderio di liberare corpo e mente e ancora più di prima sono convinta
che solo la pratica quotidiana, tramutata in politica, puo’ salvarci
dalla decadenza,  dall’appiattimento culturale in cui viviamo….
Giulianadal Senegal

Annunci
Explore posts in the same categories: Lettere ad Atlantide

One Comment su “Autocoscenza del XXI sec.? Ci proviamo?”

  1. miki Says:

    ciao:non capisco percke non ci sono commenti a qweste sacro sante parole che tu scrivi.mi chiamo miki sono un uomo ma non fa differenza condivido in pieno qwello che dice.mi piacerebe sbagliare ma penso che l’uomo oggi non é piu padrone di se in qwanto essenza dell’essere umano o umanoide.avrei molto da dire ancora frose potrei scrivere un libro io non sono nessuno ma sono tutto qwello che mi circonda.ok qwesto è solo l’inizio del nulla.spero che tu mi contatti. by by…………………


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: