Mia madre

Abito con mia madre, mia sorella e mia zia. Torno a casa dopo essere stata tutto il giorno fuori a lavorare. Torno per stare con lei, mia madre, ma lei come è di solito, non c’è. E’ l’unica che manca sempre. Manca sempre, ai mie appuntamenti, ed io ho sempre compreso. Sto per fare la stessa cosa, ma…non questa volta e torno indietro… Torno e dò un calcio a quella porta a vetri che lei aveva scelto…mandandola in frantumi…e me ne vado…per sempre.

Explore posts in the same categories: Caffè Letterario

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: