Archive for the ‘Caffè Letterario’ category

Maria Teresa di Calcutta

luglio 4, 2011

“……non c’è momento migliore di questo per essere felice.

La felicità è un percorso, non una destinazione.

Lavora come se non avessi bisogno di denaro,

ama come se non ti avessero mai ferito

e balla, come se non ti vedesse nessuno.

Ricordati che la pelle avvizzisce,

i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.

Ma l’importante non cambia:

la tua forza e la tua convinzione non hanno età:

Il tuo Spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela………

…………..” ( Teresa di Calcutta)

Buonanotte…

giugno 24, 2011

Disgraziato e colui che muore …

…senza conoscere il motivo della sua esistenza

Conoscerti…

giugno 2, 2011

Conoscerti è stato andare oltre i confini sempre più chiari

Con te il mio cuore è riuscito di nuovo a battere, è stato vedere sorgere l’anima con tutta la sua forza…

questo è il linguaggio di chi è in grado di sentire…

E si chiama Passione, la sensazione più antica degli uomini, da sempre, e sempre con la stessa forza dovunque due sguardi si incrocino…

Forse in fondo al tuo cuore

nell’eco di un pensiero che svanisce

forse ci sono io

forse tu pensi a me….

Il sogno

giugno 2, 2011

Io sogno un albero

un grande albero

e un  tavolo di pietra

Oltre il dosso

una striscia azzurra

di mare

e nella brezza

i fiori di castagno

mormorare…

Siddharta

maggio 29, 2011

“ E tutto insieme, tutte le voci

Tutte le mete, tutti i desideri,

tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene ed il male,

tutto insieme era il mondo.

Tutto insieme era il fiume del divenire;

era la musica della vita.”

(H. Hesse: Siddharta)

Le ruota delle lune

maggio 29, 2011

“ Le creature della foresta parlavano tra loro e conversavano quando un vecchio ed una bambina s’incamminarono lungo il sentiero che portava al grande prato. Tutti poterono notare che i due avvevano un atteggiamento riverente mentre attraversavano le piccole valli collegate dai tragitti percorsi dall’alce. Il loro comportamento pacifico e rispettoso rese le Relazioni della foresta felici e contente che questi umani comprendessero ed onorassero i Sacri Spazi delle altre forme di vita.

Quando i due arrivarono al prato alpestre, la bambina domandò al Nonno se il proprio comportamento nei confronti dello Spazio Sacro delle altre Relazioni fosse stato corretto. Il Nonno sorrise ed annuì soddisfatto.  La bimba domandò poi dove vivesse il Sacro Spazio.

Cercando di ricacciare indietro le lacrime di tenerezza che gli colmarono gli occhi, il Nonno parlò:

“Piccola mia, il Sacro Spazio di ogni Essere vive a metà strada tra il respiro inalato ed il respiro esalato. Non è sempre possibile vedere i suoi confini esteriori, ma il centro della sua dimora si trova nello spazio tra due battiti di cuore”.  ( La ruota delle lune – Jamie Sams)

Amore

maggio 15, 2011

Vedi amore

un cielo assaporato di neve

un poco di vita

che salta di balcone in balcone.

Amore è un disperato ricordo…

Le nostre bocche impregnate di pioggia

i baci scivolano nella morbidezza dell’addio.

Amore mio

è una serata stanca

sui glicini acerbi sta cadendo la pioggia.

Piove

ed è aprile

nella settimana santa

amami…

MR